Magnetismo animale

Con il termine magnetismo animale, o mesmerismo, si indica la teoria del mondo e la conseguente pratica terapeutica elaborata fra gli anni '70 e '80 del XVIII secolo dal medico viennese Franz Anton Mesmer il quale affermava l'esistenza di un fluido magnetico che avrebbe pervaso l'universo mettendone in relazione le parti, individuava la causa delle malattie negli squilibri della sua circolazione attraverso il corpo umano e fondava la terapia sul ripristino di essa ad opera del magnetizzatore.

A partire dalla ricerca pionieristica di Robert Darnton, che nel 1968 sottolineava la valenza politico-sociale del mesmerismo nel contesto della Parigi prerivoluzionaria, il magnetismo animale è stato oggetto di un gran numero di studi che, sotto diverse prospettive, hanno indagato fra l'altro il suo ruolo nel pensiero medico contemporaneo e le implicazioni sociali ed epistemologiche della sua condanna da parte del mondo accademico, i suoi intrecci con la massoneria, la sua influenza sulla formazione della cultura romantica, mentre fra gli storici della psichiatria e della psicologia è assai diffusa la tesi che vede nelle pratiche di Mesmer, e nel loro sviluppo rappresentato dall'ipnosi, un momento fondamentale per la rottura dell'interpretazione in chiave demonologica delle malattie mentali e per la nascita della moderna psicoterapia.


Newsletter
Invia la tua email per iscriverti alla newsletter. Riceverai informazioni sugli aggiornamenti e sulle attività del sito


Collabora con noi. Controlla i temi dei prossimi Call for papers. Oppure invia un tuo testo inedito. La redazione valuterà se pubblicarlo su uno dei prossimi numeri